Occhi di Testori Giancarlo Vitali e la poesia - Libreria della Spada Libri esauriti antichi e moderni Libri rari e di pregio da tutto il mondo

Occhi di Testori Giancarlo Vitali e la poesia

Occhi di Testori Giancarlo Vitali e la poesia
copie disponibili 1
clicca per ingrandire
  
Cinquesensi Editore Lucca
2017 78
17x24 (cm) ill. a colori e b/n n.t. - colors and b/w ills
bross. ill. a colori - paperback Nuovo - New
Italiano - Italian text   500 (gr)
889720290X 9788897202905
20.00 € 15%
17.00 €
 

Aggiungi al carrello

(Casa della Poesia. Quaderni 02 - Presidente: Vittorio Sgarbi).

’amicizia tra il grande letterato e critico d’arte Giovanni Testori e Giancarlo Vitali, uno tra i maestri viventi più unanimemente riconsciuti, raccontata attraverso un’esposizione di dipinti, incisioni, documenti epistolari e soprattutto poesie dedicate alle opere del maestro.
Un documento di cultura poetica e figurativa e di profonda relazione umana.

Siamo, ecco, sulla riva di «quel» ramo. Così possiamo chieder soccorso alla voce sgranata,
epperò fermamente docente e rammentante, di Franco Parenti mentre, nella «prova»
degli «sposi promessi», insegna a pronunciarlo il «quel» di «quel ramo», e così, piano, piano,
disegna, di lui, il ramo, la colma calma, frastagliatissima sequenza; fino ad arrivare là, sul fondo;
poco prima che curvi verso Piona; quanto dire, a Bellano; borgo che, di fatti, uno dei personaggi
della «prova» pronuncia.

Giovanni Testori
I fasti della pittura
«Il genio degli ignoti»: Giancarlo Vitali

Ciò che colpisce il lettore di Testori – non dico il lettore occasionale ma quello più fedele –
è la forza continua del discorso poetico, dell’invenzione che procede di pari passo con la violenza.
[…] Una vita senza salvezza epperò costituisce il punto del dramma eterno e nello stesso tempo
una vita che non smette di chiedere la salvezza, l’assoluzione in Dio.

Carlo Bo
Il poeta e il nulla

GIANCARLO VITALI
nasce a Bellano, sul Lago di Como il 29 novembre 1929. Inizia a dipingere a quindici anni, dopo un periodo di lavoro all’Istituto d’Arti grafiche di Bergamo.
Nel 1983 Giovanni Testori, dopo aver visto per caso la riproduzione di un suo dipinto, gli fa visita. Da questo incontro scaturisce un rapporto di reciproca stima e di amicizia. L’anno successivo Testori gli dedica un articolo sulla terza pagina del “Corriere della Sera” e organizza a Milano quella che si può considerare la prima personale. Da quel momento espone in molte sedi pubbliche e private, pubblica numerosi cataloghi e cartelle di incisioni.

INDICE
Giovanni Testori I fasti della pittura. «Il genio degli ignoti»: Giancarlo Vitali
Franco Loi Testimoni sotterranei
Carlo Bo Il poeta e il nulla
Giorgio Londei Per un dialogo continuato con la poesia
Vittorio Sgarbi Giancarlo Vitali, l’ultimo pittore
Luca Cesari Bo, Testori e il Bellanasco
Leonardo Castellucci Il segno di Vitali negli occhi della poesia
Giovanni Testori Trittico del Toro
Giancarlo Vitali Souvetaurilia
Franco Loi/Giancarlo Vitali Attorno al tavolo
Giancarlo Consonni/Giancarlo Vitali Bestiario
Giancarlo Consonni/Giancarlo Vitali Concerto

(T-CA)

 
 

Potrebbero interessarti anche...

 

 
 
L.d.S. - Libreria della Spada Online di Bazzani Gabriele
Sede Operativa: Via Augusto Barazzuoli 6 R - 50136 - Firenze - Italia | Tel. (+39) 055 9752994 - Cell. (+39) 320 7019705
Sede Legale: Via Adriano Mari, 5 - 50136 - Firenze - Italia
P.Iva 06192950480 | C.F. BZZ GRL 69M13 D612R | CCIAA FI 608172 | info@libreriadellaspada.com
19 online | © 2020 | powered by dotflorence.com