Il Colore nel Medioevo Arte Simbolo Tecnica Pietra e colore conoscenza, conservazione e restauro della policromia Libreria della Spada Libri esauriti antichi e moderni Libri rari

Il Colore nel Medioevo Arte, Simbolo, Tecnica

Il Colore nel Medioevo Arte, Simbolo, Tecnica
clicca per ingrandire
  
Istituto Storico Lucchese Lucca
2009 184
17x24 (cm) ill. a colori e b/n f.t. - colors and b/w ills
bross con sovracc. ill. colori - papaerback with dustjacket Nuovo - New
Italiano - Italian text   1500 (gr)
N/D - N/A N/D - N/A
 

momentaneamente non disponibile

Pietra e colore: conoscenza, conservazione e restauro della policromia


(Collana di studi sul colore 4).

Atti Giornate di Studi, Lucca, 22-23-24 Novembre 2007

Comitato scientifico: Enrico Castelnuovo, Théo-Antoine Hermanès, Michel Pastoureau, Max Seidel, Romano Silva.

Co-editori: Opificio delle Pietre Dure, Centro Italiano Opere Lapidee «Pietra e Colore».

La collana di studi su “Il Colore nel Medioevo” ideata e diretta da Romano Silva ed Enrico Castelnuovo arriva così al quarto volume. I saggi contenuti in questo nuovo libro curato da Paola Antonella Andreuccetti e Iacopo Lazzareschi Cervelli dedicati in particolare alla scultura policroma lapidea offrono un’ampia panoramica delle ultime scoperte del settore frutto del restauro di monumenti e opere italiane e straniere.

Gli studi degli ultimi trenta anni hanno permesso di ricostruire un Medioevo dai colori decisamente sgargianti. Grazie all’evoluzione delle tecnologie e del restauro delle opere d’arte è stato possibile farsi un idea di quanto fosse esteso l’uso di dipingere con colori squillanti la scultura in pietra e persino intere architetture con risultati che oggi riterremmo azzardati se non di cattivo gusto. Sculture sacre e profane in marmo e pietra avevano il loro completamento per mano del pittore.

Questa pratica non fu inventata nel medioevo bensì ereditata dal mondo antico dove era ampiamente diffusa, solamente con Rinascimento la monocromia e i materiali lapidei a vista presero il sopravvento nel gusto comune degli artisti tanto che le sculture policrome più antiche furono spesso grattate e lavate per aggiornare l’aspetto ai canoni della moda vigente. Solamente la stratigrafia e le analisi microscopiche consentono oggi di farci un’idea del loro aspetto originario. (T-CA)

 
 

Potrebbero interessarti anche...

 

 
 
L.d.S. - Libreria della Spada Online di Bazzani Gabriele
Sede Operativa: Via Augusto Barazzuoli 6 R - 50136 - Firenze - Italia | Tel. (+39) 055 9752994 - Cell. (+39) 320 7019705
Sede Legale: Via Adriano Mari, 5 - 50136 - Firenze - Italia
P.Iva 06192950480 | C.F. BZZ GRL 69M13 D612R | CCIAA FI 608172 | info@libreriadellaspada.com
45 online | © 2019 | powered by dotflorence.com